La cervicite è pericolosa?

cervicite-e-pericolosa

Così come suggerisce il suffisso -ite, la cervicite consiste in un’infiammazione che colpisce la cervice, ovvero il tratto antecedente il collo dell’utero.
Questa particolare porzione presente nell’apparato genitale femminile è fondamentale, ed è qui che si annidano anche la maggior parte dei tumori che si riferiscono all’utero.

Una corretta prevenzione è fondamentale per evitare l’insorgenza di queste patologie, ed è da applicare in maniera costante con visite ginecologiche periodiche.

Cos’è la cervicite?

La cervicite è una patologia localizzata a livello della cervice uterina, ed è molto comune nelle giovani donne che non attuano una corretta prevenzione durante l’attività sessuale o durante lo svolgimento delle operazioni per l’igiene personale.

La diagnosi di questa patologia non è sempre immediata, poiché tende ad essere confusa con delle semplici infiammazioni del tratto urinario, tuttavia questa presenta alcuni sintomi particolari che andremo ad analizzare successivamente.

L’infiammazione è semplicemente trattabile, affronteremo questo aspetto nei prossimi paragrafi.

Come si manifesta la cervicite?

Così come ogni processo infiammatorio, la cervicite potrebbe essere asintomatica, il che rende più complessa la diagnosi, favorendo così la diffusione in quanto non vengono rispettate le corrette procedure per evitare il contagio.

Quando si presenta in maniera sintomatica, questa può manifestarsi attraverso perdite ematiche con caratteristiche diverse da una normale mestruazione. Ad esempio, si differenziano nel colore e nella consistenza, il che creerebbe il campanello d’allarme per la donna, che dovrebbe immediatamente sottoporsi a visita ginecologica per iniziare la terapia.

Un altro sintomo tipico è la presenza di dolore al momento dell’attività sessuale con edemi localizzati nell’area genitale associati a dolore, segni tipici della maggior parte delle infiammazioni. È fondamentale riconoscere tutti i sintomi.

Come si previene la cervicite?

La cervicite è una patologia che si trasmette per abitudini sessuali scorrette, dunque la mancata prevenzione durante il completo atto sessuale potrebbe causare l’insorgenza di patologie come la seguente.

Un’attenta prevenzione consiste quindi nell’utilizzo del profilattico che funge da barriera a tutti gli agenti patogeni durante l’attività sessuale.
L’uso di contraccettivi alternativi al preservativo, dunque quelli volti unicamente al bloccare il concepimento non sono utili, in quanto non hanno effetto barriera dai virus ed i batteri.

Essendo una patologia localizzata alle vie genitali, una scarsa igiene durante l’utilizzo dei servizi pubblici è rischiosa, in quanto trasmette moltissimi agenti che si localizzano sulla cervicite uterina creando il processo infiammatorio.

La cervicite è pericolosa? In cosa consiste la terapia?

La cercivite in sè, una volta trattata con una corretta terapia non è estremamente pericolosa, tuttavia così come per tutte le patologie strettamente legate all’apparato genitale, potrebbe causare una serie di controindicazioni, tra cui la diminuzione della fertilità.

Come si dice in un detto popolare, prevenire è meglio di curare, ma quando questo non si può fare perché troppo tardi, la terapia dev’essere efficace e coerente con la patologia, ed è sempre da concordare con il proprio medico per poterla adattare ad ogni persona.

In generale, la terapia consiste in farmaci per trattare a livello locale l’infiammazione, combinati spesso all’azione di lavande e creme vaginali.
Al fine di evitare ogni effetto negativo legato alla patologia, è bene effettuare una diagnosi precoce con conseguente terapia.

©2019 - 2020 Bimbo in casa - P. IVA 15083201002 - Privacy Policy - Cookie Policy