• Home
  • Famiglia
  • Corso post-parto: perché è utile per i neo genitori

Corso post-parto: perché è utile per i neo genitori

corso-post-parto

L’utilità del corso post-parto, spesso, non viene comunicata alla neo mamma ed al neo papà: tuttavia, si tratta di un corso di formazione molto interessante e funzionale per i neo genitori.

Sempre più spesso si sente parlare di corso preparto: un corso di accompagnamento alla nascita e quindi anche di formazione, volto ad aiutare le future mamme ed i futuri papà nella gestione della gravidanza, dal punto di vista fisico ed emotivo, e soprattutto per supportare le gestanti e quindi aiutarle a controllare la respirazione e rafforzare il pavimento pelvico, entrambi esercizi utilissimi anche per il travaglio.

Si parla di meno, però, di corso post-parto, forse anche perché è considerato meno utile che una mamma e un papà vengano aiutati nella gestione della paura, dell’ansia, della depressione che possono sopraggiungere subito dopo la nascita del bebè. In realtà, il corso post-parto non solo è utilissimo, ma andrebbe addirittura promosso, perché spesso è in grado di aiutare mamma e papà anche a prevenire dubbi, paure e ansie tipiche delle prime settimane, oltre a sostenerli mentre prendono consapevolezza del nuovo ruolo a cui la natura li ha chiamati.

Cosa cambia dalla gravidanza alla nascita?

Quando si scopre di essere incinta, e per tutto il periodo della gravidanza, si pensa al bimbo in una maniera differente rispetto a quando lo si stringe tra le braccia: infatti, durante i nove mesi di gestazione l’ansia di una futura mamma riguarda il percorso della gravidanza, come comportarsi, cosa mangiare, cosa fare e cosa non fare per far stare bene il bimbo. Tutte le paure ed i timori sulla gestione delle prime settimane di vita del neonato iniziano a comparire proprio al suono del primo vagito, ed è qui che è importante intervenire per prevenire queste ansie e quindi per poter vivere la nascita con più serenità.

Cosa cambia, quindi, dalla gravidanza alla nascita? Con la gravidanza, la futura mamma ed il futuro papà si preoccupano soprattutto di come gestire al meglio i nove mesi che precedono la nascita del bimbo e quindi la loro preoccupazione è più “circoscritta”. Con la nascita del piccolo, tutte le paure si amplificano, e pertanto è molto importante imparare a controllarle, e canalizzare ogni ansia verso la sua giusta considerazione ed anche verso una più concreta e matura gestione degli eventuali problemi o disagi che possono riguardare il neonato.

Il corso post-parto è utile per gestire l’ansia, ma non solo

È noto che alcune donne che partoriscono un bambino vengono quasi immediatamente colpite da un forte stress, che viene chiamato “depressione post-parto” o anche “baby blue”: è una normalissima crisi che si può verificare non tanto al momento della nascita, ma soprattutto a partire dal momento in cui il bimbo viene portato a casa dall’ospedale.

È una situazione del tutto normale per la neomamma, che viene investita quindi da una serie di emozioni che la invadono: da un lato, la felicità per aver finalmente potuto stringere tra le braccia il bimbo, e dall’altro lato la stanchezza del parto, che, insieme alla gestione delle visite di cortesia di amici e parenti, può rappresentare un esplosivo mix di fattori per il quale la neo mamma finisce con l’essere stressata e stanca.

Il corso post-parto può prevenire la depressione post-parto, anche perché è in grado di accompagnare la neomamma nella gestione di tutto ciò che c’è di pratico attorno alla nascita: per esempio, in un corso di accompagnamento alla nascita si può apprendere il giusto modo di allattare il bimbo (per evitare l’insorgenza di ragadi, ad esempio, che possono essere molto dolorose e fastidiose), oppure si possono ottenere tutte quelle informazioni complete e dettagliate sulla gestione dei piccoli problemi della quotidianità del neonato.

Colichette, pianti spesso “disperati” del bimbo, dubbi sull’alimentazione, su quante poppate è bene riservare al piccolo, su come gestire il ritmo del sonno, sono tutti argomenti che possono essere affrontati durante un corso post-parto e che possono essere utili anche al papà, oltre che alla mamma.

Vi sono poi anche dei corsi più specifici, come ad esempio quelli direttamente rivolti al neonato, tra cui l’acquamotricità ed il massaggio neonatale, oppure lo svezzamento del neonato, o ancora consigli su nuove tecniche di gestione del neonato tra cui la fascia neonatale.

In generale, il corso post-parto è molto utile perché garantisce il giusto sostegno emotivo, psicologico ma anche pratico, nei primissimi mesi di vita del bambino ed in alcuni casi è possibile frequentare questo corso fino al primo anno di vita del bebè. Oltre a ricevere consigli, supporto ed informazione da parte di operatori esperti e qualificati, in grado così di fugare ogni dubbio ed ogni perplessità, è anche possibile condividere con altri neo genitori le proprie ansie, le proprie paure, le proprie eventuali frustrazioni, in un percorso di interscambio e di condivisione davvero funzionale.

Infine, l’utilità del corso post-parto è rivolta anche alla gestione del rapporto di coppia con l’arrivo di un nuovo membro della famiglia: infatti, è utile comprendere come gestire tutti i cambiamenti anche all’interno della relazione di coppia, per rendere la nascita un arricchimento e non un motivo di perdita di intimità o di identità in quanto marito e moglie.

Infatti, è bene ricordare che prima ancora che genitori, una coppia fonda il proprio legame sull’amore, sul rispetto, sulla fiducia e su valori reciproci, che non devono essere messi da parte con la nascita di un bebè ma possono, anzi devono, essere rafforzati e fungere da collante per la nuova famiglia che si è creata.

©2019 - 2020 Bimbo in casa - P. IVA 15083201002 - Privacy Policy - Cookie Policy