Tiralatte manuale: i nostri consigli

tiralatte manuale

Il tiralatte manuale é uno strumento molto utilizzato in maternità e serve per estrarre il latte dal seno quando la madre non ha la possibilità di allattare il neonato (perché lontana) e permette in questo modo di far nutrire il bambino da qualche altro della famiglia, oppure vuole.

Forse stai cercando di tirare esclusivamente il latte per il tuo bambino a causa di un problema, condizioni di salute o preferenze personali, o forse vuoi solo la possibilità di permettere a qualcun altro di nutrire il tuo bambino mentre sei lontano da casa (o per fare un riposino!).

Il latte materno é una fonte di nutrizione fondamentale per il bimbo, dato che contiene gli enzimi, le cellule di difesa e gli anticorpi utili per il corretto sviluppo dello stesso.

Per questo motivo quando non si ha la possibilità di allattare, si utilizza il tiralatte manuale così da non far mai mancare questo alimento di crescita al vostro piccolo.

Tipi di tiralatte manuali

Tiralatte Manuale a siringa

È composto da una “siringa” di vetro alla cui estremità (per intenderci, al posto dell’ago) è presente la coppetta da appoggiare al seno. Il principio di funzionamento è proprio quello di una comune siringa: dopo aver appoggiato la coppa alla mammella, per estrarre il latte è necessario tirare la parte mobile dello strumento verso l’esterno.

Tiralatte Manuale a pompetta

Questo strumento è molto semplice da utilizzare in quanto non richiede l’uso delle batterie. Il tiralatte é fatto da:

  • Una coppetta tipo imbuto che si posiziona sul seno intorno il capezzolo ma senza schiacciarlo
  • Un contenitore per raccogliere il latte all’interno e questo viene estratto quando si tira
  • Sistema di tiraggio che quando viene azionato manualmente si forma un vuoto che permette di estrarre il latte

Il tiralatte di ultima generazione ha un sistema che permette di regolare il vuoto quando si aziona il sistema di tiraggio.

Tiralatte Manuale quando utilizzarlo

Il tiralatte manuale viene utilizzato ogni qualvolta non si ha la possibilità di allattare al seno il neonato e questo può accadere nel caso di:

  • Parto prematuro del bimbo: solitamente quando i bimbi nascono prima che termina la gravidanza può essere che abbiano un po’ di difficoltà ad attaccarsi al seno o potrebbero succhiare il latte in un tempo non abbastanza da poter avere i giusti nutrienti necessari di cui ha bisogno
  • Patologie e disturbi post-natale: questi disturbi vengono dopo la nascita, quindi bisognerebbe tenere il bimbo sotto controllo oppure provando in altro modo ma che non consente la giusta nutrizione attraverso il seno
  • Necessità di allontanarsi dal neonato: questo accade quando la madre ha la necessità di tornare al lavoro prima di aver finito il periodo dell’allattamento e possono venire disturbi come ad esempio: ragadi al seno oppure mastite

Inoltre il tiralatte manuale può essere usato per calmare il dolore al seno quando si produce latte in abbondanza. Quando si utilizza è fondamentale scegliere una coppa che sia della giusta dimensione del seno e deve circondare tutto il capezzolo lasciando un po’ di spazio per evitare si si sfreghi contro di essa.

Come si usa il tiralatte manuale

Il suo principio di funzionamento è tale e quale a quello di una siringa: dopo aver appoggiato la coppa del tiralatte al seno, è necessario tirare verso l’esterno la parte mobile dello strumento.

Quante volte al giorno si deve usare il tiralatte

Dalle 8 alle 10 volte nell’arco delle 24 ore

Quando si tira il latte prima o dopo la poppata

Se il bambino mangia da un seno solo, puoi estrarre il latte dal seno che il tuo bambino non ha usato subito dopo la sua poppata. Comunque meglio dopo le poppate.

©2019 - Bimbo in casa - P. IVA 15083201002 - Privacy Policy - Cookie Policy

In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.