Home » Concepimento » I migliori accorgimenti per rimanere incinta

accorgimenti-per-rimanere-incinta

I migliori accorgimenti per rimanere incinta

Rimanere incinta velocemente diventa una necessità davvero importante (ed impellente) per tutte quelle donne che hanno incontrato delle difficoltà durante la ricerca di una gravidanza: quando una coppia decide di diventare in tre, sicuramente non è detto che sia tutto così semplice e che siano sempre tutte “rose e fiori”. Infatti, a seconda di una serie di fattori che possono influire nella fertilità, è del tutto possibile che una coppia incontri delle difficoltà iniziali nell’ottenimento di una gravidanza, difficoltà che non è necessariamente detto che si traducano in infertilità o sterilità conclamate.

Fattori che incidono sui tempi di raggiungimento della gravidanza

Vi sono quindi, in maniera decisamente indiscutibile, dei fattori che possono incidere in modo più o meno importante sul raggiungimento di una gravidanza. Molto spesso tendiamo a pensare che questi fattori possano essere necessariamente relativi ad una più o meno conclamata infertilità, ma le cose non stanno sempre così: vi sono moltissime coppie, per esempio, che pur non avendo alcun  problema di infertilità, non riescono ad avere subito figli, e per le quali possono passare anche mesi prima che avvenga il tanto desiderato “miracolo”. Per queste coppie, può essere difficile capire cosa stia accadendo, ma è purtroppo possibile che pur senza un fattore rilevante, si incontrino delle vere e proprie difficoltà ad avere figli.

Ma quali sono i fattori che più spesso possono incidere in tal senso?

Prima di parlare dei migliori accorgimenti che possono aiutare una donna a rimanere incinta, è bene quindi cercare di analizzare la situazione e capire quali potrebbero essere i fattori che stanno incidendo in maniera negativa sulla gravidanza “mancata”: è bene anche sapere che molto spesso, conoscere questi fattori significa fare un’analisi concreta su noi stessi e quindi anche essere in grado di capire cosa possiamo fare per migliorare questo aspetto. Insomma, guardarsi allo specchio è sempre la soluzione migliore, anche per capire verso quale direzione andare, anche allo scopo di ottenere una gravidanza.

Vediamo quindi quali potrebbero essere i fattori che incidono sul mancato test positivo: essi rappresenteranno sicuramente un punto di partenza sugli aspetti da cambiare, per fare del nostro meglio in maniera autonoma prima di fare riferimento a medici, ginecologi e centri per la fecondazione.

  1. Lo stress… il nemico numero 1! Ebbene sì, lo stress è sempre il nemico numero 1, anche quando parliamo di concepimento e gravidanza: e lo è sia per la donna che per l’uomo. Evitare situazioni di stress, cambiare la propria forma mentis in maniera da essere più propensi alla normale accettazione delle cose che non vanno, è molto importante perché ci aiuta ad evitare delle situazioni che possono influire moltissimo sul nostro stato di salute, e quindi anche sulla gravidanza. Per capire l’entità di questo aspetto, dobbiamo ricordare che ansia e stress incidono profondamente sul funzionamento del nostro corpo: i livelli di ormoni impazziscono, e non è raro che una donna ovuli tardi (o arrivi a non ovulare) a causa di un elevato livello di stress, e sappiamo molto bene che senza ovulazione non ci può essere fecondazione! Anche un uomo può essere attaccato in maniera negativa dallo stress: pensiamo ad esempio alle disfunzioni sessuali, che spesso hanno un’origine nervosa ed alla base delle quali vi può essere anche una mancata gravidanza!
  2. L’alimentazione: mens sana in corpore sano, dicevano gli antichi. E quanto è vero! Infatti, l’alimentazione gioca un ruolo importante anche nell’ottenimento di una gravidanza o nel caso contrario: se mangi male, se bevi troppo, fai uso di alcol in maniera eccessiva, se non ti nutri con tutte le sostanze di cui il tuo corpo ha bisogno, puoi avere dei cali importanti che possono incidere anche sulle tue capacità riproduttive, e questo è un aspetto molto importante che non va messo da parte!
  3. Lo stile di vita: ed anche questo è da tenere in considerazione. Uno stile di vita sano è alla base di un corpo sano, ed allo stesso modo può mettere al riparo anche da molte patologie o problematiche che potrebbero essere responsabili di un’infertilità temporanea: uno stile di vita inadeguato, una vita sedentaria, troppe ore al pc oppure sul divano davanti alla tv, per esempio, sono controproducenti e dannosi anche per ottenere una gravidanza, e questo vale sia per la donna che per l’uomo;
  4. L’aspetto fisico ed il peso: un peso eccessivo può essere fonte non solo di obesità (e quindi anche di malattie più o meno gravi) ma chiaramente anche di una serie di fattori che si evidenziano soprattutto nelle trasformazioni ormonali che rischiano di giocare un ruolo troppo importante in tal senso. Pesare troppo (ma anche troppo poco) non è mai un bene, né per l’uomo, né per la donna.

Quali accorgimenti posso adottare per rimanere incinta?

I fattori che abbiamo evidenziato sono sicuramente molto importanti, e vale la pena conoscerli anche per andare nel senso opposto. Infatti, se sappiamo che pesare troppo è indice anche di infertilità (o che comunque può contribuire in tal senso) possiamo fare qualcosa di concreto per evitarlo, per esempio mettendoci a dieta e intraprendendo uno stile di vita sano e adeguato: in questo modo, avremo colto tre piccioni con una fava. Perché?

Perché mettendoci a dieta, oltre a dimagrire (punto sicuramente in nostro favore per un buon funzionamento dei nostri ormoni), avremo iniziato a nutrirci in maniera sana, evitando i vizi e gli abusi (l’alcol in primis), e chiaramente mangiando tutto ciò che può farci stare bene, in forma, ed aiutare il nostro corpo ad essere più preparato e pronto per una gravidanza. Nello stesso tempo, avremo anche adottato uno stile di vita sano, per esempio avremo iniziato a fare sport, o comunque una buona attività fisica, e quindi saremo sicuramente più pronti anche ad evitare un altro fattore che incide negativamente sulla fertilità (che è la sedentarietà).

Ci sono poi ulteriori consigli da adottare: per esempio, un test di ovulazione, per trovare il giorno esatto in cui stiamo ovulando e quindi avere maggiori possibilità di rimanere incinta, ricordando però che la finestra fertile è sicuramente più ampia e vale la pena di intensificare i rapporti anche nei giorni immediatamente precedenti (e successivi) al cosiddetto giorno X. Infine, rimanere a letto dopo l’atto sessuale, meglio ancora se in posizione fetale, può aiutare gli spermatozoi a risalire più facilmente le tube, e quindi “perdersi di meno” per strada.

©2019 - 2020 Bimbo in casa - P. IVA 15083201002 - Privacy Policy - Cookie Policy